Le cibarie, un progetto che nasce per riportare nell’animo delle persone l’amore per il cibo e per la cucina, per gestire la nutrizione e per evitare lo spreco alimentare

+39 338 4881174
info@lecibarie.it
Image thumbnail

Shop

HomeShopCuneo, PiemonteCastelmagno di Alpeggio (a latte crudo) 6 mesi di stagionatura 1Kg

Castelmagno di Alpeggio (a latte crudo) 6 mesi di stagionatura 1Kg

Castelmagno di Alpeggio (a latte crudo) 6 mesi di stagionatura 1Kg – presidio slowfood

Il Castelmagno ha una forma cilindrica con dimensioni variabili da 15 a 25 centimetri di diametro mentre l’altezza dello scalzo va dai 12 ai 20 centimetri. Ogni forma pesa da 5 a 7 chilogrammi. La crosta del formaggio giovane è liscia e chiara ma con l’avanzare della stagionatura da giallo-rossastra diventa più scura, spessa e rugosa e il sapore, nei primi mesi latteo e delicato, tende via via al piccante intenso.
La pasta è di colore avorio e morbida: dopo la maturazione acquista più compattezza e un colore più scuro, a volte con sfumature blu-verdastre dovute allo sviluppo delle muffe penicillium , responsabili dell’erborinatura.

Descrizione

Descrizione

Castelmagno di Alpeggio

Considerato il re dei formaggi piemontesi, il Castelmagno, che deve il suo nome al comune omonimo della Valle Grana e da tempo immemorabile, si registra una sentenza arbitrale del 1277.

Il caratteristico sapore del Castelmagno, formaggio generalmente di forma cilindrica e dal peso che varia dai 2 ai 7 kg, è legato in particolare all’alimentazione del bestiame, in cui spiccano le fragranti erbe ricche di essenze aromatiche presenti nei pascoli, al luogo e al metodo di trasformazione.

È un formaggio a pasta semidura e spesso erborinata; se è fresco si presenta di colore bianco avorio, la crosta è sottilissima e di colore giallo rossastro ed è caratterizzato da un’elevata friabilità e da un gusto fine e delicato, mentre se è stagionato presenta una colorazione tendente al giallo ocra con venature blu­verdi che si formano in modo naturale con la stagionatura, la crosta è più scura, spessa e rugosa e ha un gusto saporito, forte e piccante.

Il Castelmagno contiene un’alta dose di proteine nobili e una serie di vitamine e minerali come la vitamina A, la B1, la B2 e la PP, contiene inoltre calcio e fosforo.

CARATTERISTICHE ORGANOLETTICHE del CASTELMAGNO DI ALPEGGIO  

Formaggio semiduro, appartiene alla famiglia degli erborinati. La crosta si presenta leggermente ondulata, di un certo spessore e di colore marrone con un’ unghia accentuata di grasso sottocrosta. La pasta è di colore giallo, tendente all’ocra in cui si possono intravedere piccole intaccature naturali di erborinatura. I profumi sono decisamente intensi in cui si percepiscono sentori di malga, di fiori e di fieno.  In bocca è sapido, complesso e decisamente persistente. La stagionatura avviene su assi di frassino.

Cibarie il presidio del buon mangiare

Bilogic agenzia di comunicazione integrata