Le cibarie, un progetto che nasce per riportare nell’animo delle persone l’amore per il cibo e per la cucina, per gestire la nutrizione e per evitare lo spreco alimentare

+39 338 4881174
info@lecibarie.it
Image thumbnail

Shop

HomeShopCaltanisetta, SiciliaLenticchie di Villalba 500gr

Lenticchie di Villalba 500gr

Lenticchie di Villalba 500gr – presidio slowfood

La coltivazione avviene nel comune di Villalba di Vallelunga e di Mussomeli, situati nel cuore della Sicilia.
La lenticchia di Villalba si caratterizza per un elevato contenuto di ferro (talvolta oltre i 10 mg per 100 grammi di prodotto) e proteine, unito a un basso tenore in fosforo e potassio. La coltivazione, a semina autunnale, avviene su terreno arato superficialmente e seminato a file distanti 80 cm circa. La raccolta si esegue manualmente a metà giugno, le piante sono raggruppate in piccoli fasci e lasciate essiccare all’aria aperta per 5-8 giorni fino alla separazione del seme, che è eseguita meccanicamente.

Descrizione

Descrizione

Lenticchie di Villalba
dette anche lenticchie verdi, la particolarità è legata alla maggiore grandezza del loro seme che si presenta anche piuttosto schiacciato, con diametro di 8 mm circa, tale da essere classificata nell’ambito delle lenticchie supergiganti. La coltivazione della lenticchia prevede quattro fasi: la prima fase avviene ad Ottobre con la preparazione del terreno; la seconda fase avviene dalla seconda metà di Novembre alla fine di Gennaio, con la semina; la terza fase avviene tra Febbraio e fine Aprile, con le sarchiature che permettono il rimescolamento dello stato superficiale del terreno; la quarta fase avviene tra Giugno e Luglio con la raccolta, operazione particolarmente delicata tale da permettere al seme di preservare il suo colore verde.

Proprietà organolettiche delle lenticchie di Villalba

Questo prodotto tipico di Villalba si distingue per le sue peculiari caratteristiche organolettiche e nutrizionali. Permette di migliorare e favorire la fertilità del terreno grazie alle proprietà della pianta che permettono di ridurre l’azoto ammonico. L’elevate altezza della pianta (fino a 60 metri) permette una raccolta meccanica, migliorando i tempi della raccolta stessa. Inoltre, è ricchissima di sodio, calcio e soprattutto di ferro, contiene un basso tenore di fosforo e potassio ed ha un elevato contenuto proteico rispetto agli altri semi facenti parte della famiglia delle fabacee.
I tempi di cottura di questo prodotto tipico di Villalba sono elevati (60 minuti circa) ma il seme resta sempre compatto e quindi si presenta in maniera elegante anche nel piatto, dove con un filo di olio extravergine di oliva sviluppa il suo sapore intenso e particolare.

Cibarie il presidio del buon mangiare

Bilogic agenzia di comunicazione integrata